PDA

Visualizza Versione Completa : cosequin, condrogen, condrostress



salv0
17-03-10, 08:19 PM
ciao, la mia bullmastiff ormai zoppica un pochino e non salta piu' nella stationwagon, cammina anche a fatica

il veterinario ha consigliato il condrogen o il condrostress che son poi quasi identici

io ho comprato il borattolo ma il piu' grande e' da 30 copresse e costa 24e circa diciamo che con 50 kg di cane devo comprare 4 borattoli x 2 mesi di trattamento

non son appetibili per nulla ( anche alrti confermano)

invece su internet ho comprato il cosequin 240 xl compresse a 124e

chimicamente mi sembra piu' valido e appetiibile ...voi che dite??

secondo me' c'e una lobby dei veterinari a favore del condrostress!!!

un mio amico col pastore tedesco usa il vmp articolare perche' il veterinario ghi ha prescritto quello ma a me sembra sorpassato ccome farmaco!

chi usa il vmp articolare ? che cosa ne pesate?

SeaWolf74
17-03-10, 08:54 PM
Che età ha il cane?
Andrebbe anche vista la causa della zoppia, se c'è artrosi, sono state fatte lastre?
E' importante infatti nutrire e recuperare la cartilagine ma va anche fatto qualcosa per lottare contro l'eventuale infiammazione articolare.
Per quanto riguarda Condrogen e Condrostress non li ho mai usati semplicemente perchè le concentrazioni dei due componenti principali erano molto basse quindi un prodotto dal bassissimo rapporto qualità/prezzo e molto speculativo.
Io mi sono trovato molto bene con il cosequin, prendevo il Ds in confezioni molto grandi come fai tu.
Appetibilissimo (anche se ai miei cani se gli metti una pietra dentro la ciotola la mangiano....) ed efficace.
Ho provato anche il cosequin versione Italiana(quello candioli) molto + caro, anch'esso meno concentrato, ma a parità di dosi oggettivamente superiore per via della presenza di collagene idrolizzato tipo II.

salv0
17-03-10, 09:02 PM
concordo in pieno...con tutto quello che dici!

il cane ha 7 anni ma purtroppo questa razza vive 8 10 anni al massimo ed e molto delicata soprattutto le femmine

la radiografia e' dell' anno scorso e la displasia senile cel' ha, ainfimmazioni non penso perche camminaa e basta niente stress!

comunque dimmi di piu' perche io ho compratoo il candioli cosequin ma non mica ben capito quale altro dici tu ds?? e quanto lo paghi , dove si trova?

francy_capo
18-03-10, 08:31 AM
COSEQUIN POLVERE il barattolo grosso per cavalli. Costa relativamente molto meno rispetto alle pastiglie e puoi mischiarlo col cibo umido.

mauro1967
18-03-10, 08:36 AM
Prova a prendere in considerazione il Superartro che è venduto anche in confezioni da 350 compresse,è un ottimo prodotto a prezzi abbastanza contenuti

salv0
18-03-10, 08:44 AM
meno rispetto alle pastiglie e puoi mischiarlo col cibo umido.
[/quote]

no...la mia mangia solo secco di quelli light bassa attivita' motoria senior , ormai mi son convinto che l'umido la rovinerebbe
a una certa eta' il peso conta e non potendo metterla a dieta almenno sono preciso con le crocchette e niente biscotti o cibo umanno

ho paura che a polvere si sprechi

spartaco
18-03-10, 10:27 AM
Franci, qual'è il condoptotettore più indicato per cani anziani che hanno già sviluppato artrosi e dolori?

francy_capo
18-03-10, 05:47 PM
fortiflex o synflex ma è ad uso umano ed il vet deve ben calcolare l'utilizzo. in quei casi non si tratterebbe cmq di "proteggere" ma alleviare il dolore di una patologia ormai in atto ed irreversibile...

francy_capo
18-03-10, 05:48 PM
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">salv0 ha scritto:

meno rispetto alle pastiglie e puoi mischiarlo col cibo umido.
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

no...la mia mangia solo secco di quelli light bassa attivita' motoria senior , ormai mi son convinto che l'umido la rovinerebbe
a una certa eta' il peso conta e non potendo metterla a dieta almenno sono preciso con le crocchette e niente biscotti o cibo umanno

ho paura che a polvere si sprechi
[/quote]

beh.....puoi fare giusto una polpetta di macinata con dentro un misurino di prodotto eh!

SeaWolf74
18-03-10, 06:34 PM
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">francy_capo ha scritto:

COSEQUIN POLVERE il barattolo grosso per cavalli. Costa relativamente molto meno rispetto alle pastiglie e puoi mischiarlo col cibo umido.
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

Il cosequin per cavalli lo avevo considerato anch'io, però non mi ha convinto molto il rapporto tra i due principali principi(1800:600) contro quello per cani che è di 500:400(ds) e di 400:300(candioli).
Come si vede quello per cavalli è più sbilanciato sulla Glucosamina.

SeaWolf74
18-03-10, 06:55 PM
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">francy_capo ha scritto:

fortiflex o synflex ma è ad uso umano ed il vet deve ben calcolare l'utilizzo. in quei casi non si tratterebbe cmq di "proteggere" ma alleviare il dolore di una patologia ormai in atto ed irreversibile...
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

Scusa Francy, non mi sto divertendo a quotare i tuoi messaggi;)

Il Fortiflex è molto buono ma credo abbia costi spropositati per una terapia che nell'artrosi degenerativa è sempre lunga(spesso vita natural durante).
E per i cani grossi che di solito sono i più colpiti si parla di una pillola ogni 10kg di peso quindi capirai che il Fortiflex costa un botto.
In fondo una cosa molta buona che c'è dentro è L'ecgc per le sue proprietà antiossidanti cosa che io ho bypassato abbinando un buon integratore (etratto di Thè verde).
Ma principalmente vorrei dire sul Synflex che va precisato meglio(come si legge che ovviamente tu sai) che non è un condroprotettore(almeno secondo la domanda che era stata fatta) ma rientra nella categoria dei Fans, quindi come giustamente facevi notare li entriamo in un ambito di uso molto limitato e sotto sorveglianza veterinaria anche per le notevoli condroindicazioni.

L'artrosi effettivamente non la puoi portare indietro, ma ne puoi sicuramente rallentare i processi degenerativi.
La via però non consiste solo nell'uso dei condroprotettori, per questo consiglio di trovare vie per non investire tutto su quelli(evitando i più speculativi) ed affiancare integratori e fitoderivati molto importanti(a volte anche di più) che agiscono sul processo infiammatorio( e sui processi autodistruttivi che innesca) sperando di non dover arrivare all'uso degli immunosoppressori.
Oltre all'ovvio importantissimo controllo del peso.

Andrea133
18-03-10, 07:42 PM
Seawolf l'artrosi è un processo "parafisiologico" che avviene nell'invecchiamento (e non solo).
Se il problema è una cagnona un po' rigida, la difficoltà a compiere movimenti difficili e pesanti (salire in auto o sul divano) e via discorrendo allora ok con i condroprotettori. Se però c'è anche una zoppia allora starei un po' più sull'allarme perchè a questo punto vuol dire che ha male e allora necessita di qualcosa che glielo allevi.
Secondo me, se zoppica, forse è il caso di andare da un ortopedico per vedere sul da farsi. Daccordo che è in un'età critica (pensando alla razza) ma le zoppie non possono essere lasciate stare. Oltretutto la zoppia su un arto porta comunque a uno squilibrio del carico e quindi a possibili "strascichi" anche sugli altri arti sani.

SeaWolf74
18-03-10, 08:41 PM
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">Andrea133 ha scritto:

Seawolf l'artrosi è un processo "parafisiologico" che avviene nell'invecchiamento (e non solo).
Se il problema è una cagnona un po' rigida, la difficoltà a compiere movimenti difficili e pesanti (salire in auto o sul divano) e via discorrendo allora ok con i condroprotettori. Se però c'è anche una zoppia allora starei un po' più sull'allarme perchè a questo punto vuol dire che ha male e allora necessita di qualcosa che glielo allevi.
Secondo me, se zoppica, forse è il caso di andare da un ortopedico per vedere sul da farsi. Daccordo che è in un'età critica (pensando alla razza) ma le zoppie non possono essere lasciate stare. Oltretutto la zoppia su un arto porta comunque a uno squilibrio del carico e quindi a possibili "strascichi" anche sugli altri arti sani.
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

E' proprio quello che stavo cercando di dire non biosgna focalizzarsi esclusivamente sul recupero ed il nutrimento della cartilagine(cosa importantissima ben inteso) ma occuparsi molto anche dell'infiammazione che sicuramente sarà presente.
C'è chi approccia con i Fans e chi si orienta al naturale.
Io ho fatto un ciclo di Fans(Rimadyl) prescritto dal vet dopo le lastre e poi sono passato a integratori e fitoderivati che hanno permesso al cane(con artrosi bilaterale molto grave) di riuscire a muoversi per un anno prima che morisse in modo naturale poco tempo fa e ti posso anche dire che i risultati che ho ottenuto in termini di mobilità sono stati superiori ,nel lungo termine, con il secondo tipo di trattamento.
Non c'è stato mai blocco articolare e quindi non ho mai dovuto infiltrare.
E' come se il processo degenerativo si fosse "congelato".
Per assurdo poi il cane tendeva a bilanciare la postura poggiandosi sull'arto che invece, dalle lastre, risultava più compromesso.
Come ho detto altre volte i cani sopportano molto stoicamente il dolore quindi se c'è zoppia bisogna considerare molto verosimile la presenza di uno stato degenerativo in atto anche in cosider.dell'età.

francy_capo
19-03-10, 01:55 PM
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">SeaWolf74 ha scritto:

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">francy_capo ha scritto:

fortiflex o synflex ma è ad uso umano ed il vet deve ben calcolare l'utilizzo. in quei casi non si tratterebbe cmq di "proteggere" ma alleviare il dolore di una patologia ormai in atto ed irreversibile...
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

Scusa Francy, non mi sto divertendo a quotare i tuoi messaggi;)

Il Fortiflex è molto buono ma credo abbia costi spropositati per una terapia che nell'artrosi degenerativa è sempre lunga(spesso vita natural durante).
E per i cani grossi che di solito sono i più colpiti si parla di una pillola ogni 10kg di peso quindi capirai che il Fortiflex costa un botto.
In fondo una cosa molta buona che c'è dentro è L'ecgc per le sue proprietà antiossidanti cosa che io ho bypassato abbinando un buon integratore (etratto di Thè verde).
Ma principalmente vorrei dire sul Synflex che va precisato meglio(come si legge che ovviamente tu sai) che non è un condroprotettore(almeno secondo la domanda che era stata fatta) ma rientra nella categoria dei Fans, quindi come giustamente facevi notare li entriamo in un ambito di uso molto limitato e sotto sorveglianza veterinaria anche per le notevoli condroindicazioni.

L'artrosi effettivamente non la puoi portare indietro, ma ne puoi sicuramente rallentare i processi degenerativi.
La via però non consiste solo nell'uso dei condroprotettori, per questo consiglio di trovare vie per non investire tutto su quelli(evitando i più speculativi) ed affiancare integratori e fitoderivati molto importanti(a volte anche di più) che agiscono sul processo infiammatorio( e sui processi autodistruttivi che innesca) sperando di non dover arrivare all'uso degli immunosoppressori.
Oltre all'ovvio importantissimo controllo del peso.
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

infatti rispondevo a Spartaco [:I] beh hai chiarito meglio il tutto...andavo di fretta ti ringrazio per le precisazioni!

Koa
19-03-10, 02:27 PM
posso suggerire l'agopuntura? Oscarone è molto molto migliorato :)

salv0
19-03-10, 06:55 PM
ho capito bene agopuntura?
scerzi vero??

io punterei sulla riflessoloogia plantare

anche se a mia stareebbe immobile te la vedi su un fianco, mi sa che gli piacerebbe anche

spartaco
22-03-10, 09:02 AM
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">francy_capo ha scritto:

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">SeaWolf74 ha scritto:

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">francy_capo ha scritto:

fortiflex o synflex ma è ad uso umano ed il vet deve ben calcolare l'utilizzo. in quei casi non si tratterebbe cmq di "proteggere" ma alleviare il dolore di una patologia ormai in atto ed irreversibile...
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

Scusa Francy, non mi sto divertendo a quotare i tuoi messaggi;)

Il Fortiflex è molto buono ma ...........
Ma principalmente vorrei dire sul Synflex che va precisato meglio(come si legge che ovviamente tu sai) che non è un condroprotettore(almeno secondo la domanda che era stata fatta) ma rientra nella categoria dei Fans, .....

</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

infatti rispondevo a Spartaco [:I] beh hai chiarito meglio il tutto...andavo di fretta ti ringrazio per le precisazioni!
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

Grazie Francy! E Seawolf.

Su questo vorrei dei chiarimenti: ho trovato il Synflex sia come un fans sia solo come condroprotettore privo di fans. Come esistessero 2 medicine diverse. E' possibile??

Secondo: cosa ne dite di questo Stride (ma anche qui trovo informazioni contradditorie: è un medicinale costosissimo/ ci sono invece queste pastiglie direi non certo care (ma le ho trovate solo in un sito internet e da nessun altra parte)?


Il mio caso è un "vecchio" collie di un'amica (ha già fatto i fans...)


Cod. 100615MT
STRIDE PLUS - ARTICOLAZIONI DEL CANE
Il modo naturale per mantenere la mobilità del vostro cane. I problemi motori dei vostri cani possono peggiorarne la qualità di vita. L’impossibilità di muoversi liberamente può causare irrigidimento, pigrizia e lenta apatia. Sono alcuni i fattori che contribuiscono ai problemi di movimento del vostro cane: l’età avanzata, gli infortuni, gli allenamenti, l’obesità e le condizioni ereditarie. Per controbilanciare i risultati negativi sopra citati è fondamentale dare il necessario supporto nutritivo alla cartilagine per rigenerare le articolazioni danneggiate. Somministrato quotidianamente STRIDE Plus fornisce ingredienti naturali per mantenere sane le articolazioni e i tessuti connettivi.
STRIDE Plus per ogni 10 ml contiene
Glucosamina HCl 1690 mg, MSM 1010 mg, Condroitin Solfato 330 mg & Acido Ialuronico 7450 mcg.
Dosi consigliate:
STRIDE Plus è un liquido con un sapore che i cani apprezzano e che può essere aggiunto alla razione di cibo quotidiana
Per iniziare….
Cani taglia piccola (fino a 5 kg): 2 ml al giorno per 30 giorni. Cani taglia media (da 5kg a 15 kg): 4 ml al giorno per 30 giorni. Cani taglia grande (da 15kg a 30 kg): 8 ml al giorno per 30 giorni. Cani taglia molto grande (oltre 30 kg): 12 ml al giorno per 30 giorni. Per un utilizzo prolungato, dimezzare le dosi espresse sopra. Inclusa nella confezione troverete una pompetta dosatrice da 1 ml.
Formato: Disponibile nei formati da 200 e 500 Ml
Produttore: TRM
Disponibile subito!!

SeaWolf74
22-03-10, 01:55 PM
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">spartaco ha scritto:
Su questo vorrei dei chiarimenti: ho trovato il Synflex sia come un fans sia solo come condroprotettore privo di fans. Come esistessero 2 medicine diverse. E' possibile??
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

Che io sappia il Synflex è un farmaco uso umano a base di naprossene sodico quindi è un farmaco antinfiammatorio non steroideo(FANS)

So che esiste anche un Syn-Flex(con trattino) che è invece un condroprotettore per animali.
Questi due tipi con lo stesso nome tu dove li hai trovati in farmacia?
Mi pare strano che venga usato lo stesso nome per indicare due prodotti diversi.

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">
Secondo: cosa ne dite di questo Stride (ma anche qui trovo informazioni contradditorie: è un medicinale costosissimo/ ci sono invece queste pastiglie direi non certo care (ma le ho trovate solo in un sito internet e da nessun altra parte)?
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

In questi giorni è venuto fuori il discorso dello stride in questa discussione(quella del cavallo + famoso del forum).

http://www.inseparabileforum.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=30918&whichpage=17

Come già detto non l'ho mai usato ma se dovessi basarmi sul contenuto è molto + completo di quelli che abbiamo nominato fino ad adesso, specie in un cane che non deve fare prevenzione ma mostra già sintomi(zoppia) perchè contiene MSM e acido ialuronico(alcuni degli integratori che aggiungevo di cui parlavo prima).
Risulta però anch'esso sbilanciato verso la glucosamina, probab. perchè derivato dal prodotto per cavalli(come buona parte dei condroprotettori) ma con l'MSM dovresti compensare.
Sull'acido ialuronico vorrei dire che introdurlo per via generale, per bocca, non so se porti poi benefici tangibili a livello articolare.
Il suo uso principe è infatti in infiltrazione che consente di localizzare questa molecola, iperidratante, nell'esatto punto in cui serve.
Dell'Msm ti dico un gran bene perchè riscontravo invece miglioramenti tangibili, infatti come principale condroprotettore usavo il cosequin ma lo abbinavo ad un integratore di msm uso umano.
In ogni caso secondo me il cane andrebbe visto da un vet.ortopedico per valutare la reale causa, non so se al mom. hai fatto qualcosa.

P.S. non denigrare l'agopuntura a cui accennava Koa.
Non siamo nell'ambito dei "santoni" o della stregoneria.
E' disciplina riconosciuta dall'Oms da tanti anni come [u]supporto</u> alla terapia di svariate malattie tra cui tante di quelle che generano dolore, per le quali è stato stilato il protocollo di cura.
Nei cani è un utilizzo + recente ma i meccanismi sono identici.
La terapia dell'artrosi prevede tanti approcci. Sono molto usati anche gli ultrasuoni, l'idroterapia(per perdere peso) etc.
Si può partire da una cura base fino a spaziare a lungo.
Ciò che funziona diventa poi la cura migliore;)

spartaco
23-03-10, 01:45 PM
Ehm ... ti sbagli, non sono io che ho denigrato l'agopuntura, anzi...

In effetti quello che risulta anche a te sul Synflex e Syn-Flex è proprio quello che ho trovato io: è per quello che non ho le idee chiare. Dunque esistono davvero 2 medicinali diversi! Trovo molto pericoloso che così si possano confondee visto che uno è un fans.

Sullo Stride di cui ho pubblicato la composizione: ho iniziato la ricerca proprio dopo aver letto il topic di Salvador ma lì mi sembrava una cosa costosissima mentre questo costa 24 aero il flacone: è possibile che si tratti dello stesso??

SeaWolf74
24-03-10, 01:09 PM
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">spartaco ha scritto:

Ehm ... ti sbagli, non sono io che ho denigrato l'agopuntura, anzi...
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

Scusami, non mi riferivo a te ma a salv0.
Pensa che tutta mia la risposta l'ho data pensando di rispondere a lui.
In tutta la risposta quindi ci sono parti che potrebbero non riguardarti(in partic.il finale)scegli tu cosa ti serve;)

Sullo Stride non ho guardato ma credo che la differenza sia semplicemente dovuta al fatto che quello di cui parlavamo è appunto per cavalli e quindi confezione molto grande perchè servono appunto ......dosi da cavallo.
In questi condroprotettori la dose è infatti sempre rapportata al peso corporeo dell'animale.

spartaco
25-03-10, 12:05 PM
Grazie, See!

SeaWolf74
25-03-10, 01:27 PM
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">spartaco ha scritto:

Grazie, See!
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

Prego;)

Vorrei per ultimo porre l'accento su un passaggio che non vorrei fosse passato inosservato riferendomi allo Stride:

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">SeaWolf74 ha scritto:
Come già detto non l'ho mai usato ma [u]se dovessi basarmi sul contenuto</u> è molto + completo di quelli che abbiamo nominato fino ad adesso.
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

Con ciò volevo dire che lo Stride è sulla carta un buon prodotto ma va provato perchè nei condroprotettori non parliamo di principi attivi standard.
Per meglio dire esistono delle forme standardizzate ma non tutti usano le stesse.
Di conseguenza la biodisponibilità può cambiare da un prodotto ad un altro.
Quindi l'effettiva bontà di questo prodotto andrebbe provata andando a valutare la risposta del cane.
Diversamente ci si può basare su prodotti dei quali si è parlato + spesso, anche se in fondo a Salvy lo Stride lo ha consigliato il veterinario quindi questo fa pensare che sia un prodotto già conosciuto e usato nella pratica clinica italiana.
Vedi tu.

spartaco
25-03-10, 04:15 PM
Si, mi rendo conto che la risposta può essere diversa in questo tipo di "medicinali".

Intanto ho consigliato alla persona di parlarne al suo veterinario, dandogli i dati che ho pubblicato qui. Si tratta di un dolcissimo e garbatissimo collie, spero che la sua padrona prenda sul serio la possibilità dei condroprotettori.

marlin
07-12-10, 10:13 PM
Il mio cane è affetto da displasia bilaterale dell'anca.
Due anni fa, dopo aver fatto le lastre gli è stata praticata la trocheoplastica.( spero sia corretto il termine)...
Cerco in tutti i modi di non farla ingrassare ...a cicli, assume i condroprotettori...
Per quanto riguarda l'alimentazione, incide sulla displasia? le proteine aiutano il cane displasico, oppure la cosa indispensabile sarebbe il nuoto?
Grazie.

SeaWolf74
08-12-10, 12:07 PM
Mai sentito questo intervento per la displasia dell'anca. Sei sicuro che parliamo di displasia coxo-femorale?
Per il resto il nuoto è considerata, lontano dagli episodi acuti, la migliore forma riabilitativa e di attività fisica per consentire il mantenimento del tono muscolare nonchè la fisiologica riparazione cartilaginea in quanto permette di agire in assenza di carico articolare oltre a creare un certo benessere psicologico per il cane(che non sia terrorizzato dall'acqua...).
Non so nel lungo termine però quanto sia praticabile. Gli eccessi proteici e minerali pare rappresentino un fattore di rischio sopratutto in accrescimento in quanto sono accompagnati spesso da una curva di accrescimento molto ripida. A regime, e nel cane adulto, un GIUSTO apporto proteico consente un più mirato controllo del peso, privilegiando lo sviluppo della muscolatura la cui tonicità è indispensabile per dare stabilità alle articolazioni.

marlin
11-12-10, 11:24 PM
In pratica gli hanno ricreato il solco ( x la lussazione della rotula)... poi hanno detto che si trattava di displasia.
cmq non sono soddisfatto dell'operazione...
Speriamo bene.
Ecco cosa ha scritto il veterinario sul libretto:
Riparazione chirurgica lussazione rotulea ( trocheoplastica).

SeaWolf74
12-12-10, 09:30 AM
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">marlin ha scritto:

In pratica gli hanno ricreato il solco ( x la lussazione della rotula)... poi hanno detto che si trattava di displasia.
cmq non sono soddisfatto dell'operazione...
Speriamo bene.
Ecco cosa ha scritto il veterinario sul libretto:
Riparazione chirurgica lussazione rotulea ( trocheoplastica).

</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

Ok, allora confermi che non parliamo di displasia dell'anca, come dicevi all'inizio, ma di displasia del ginocchio cosa diversa e per la quale sono previsti interventi diversi come quello che hai fatto tu e che, verificando su Google, si chiama esattamente di troc[u]l</u>eoplastica perchè la parte interessata si chiama troclea.
Metto un link in cui si da una breve infarinatura teorica di questa ulteriore malattia otopedica ereditaria.

http://www.ilcocker.net/la-gestione/salute/displasia-del-ginocchio.html

Sul forum esiste anche una discussione apposita non molto sviluppata e anche un pò datata. Evidentemente questa tipo di displasia deve essere non molto frequente. La discussione è questa:

http://www.inseparabileforum.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=17525&SearchTerms=,displasia,del,ginocchio

Quanto hai tempo se ti va potresti scivere due righe per riportare la tua esperienza, spiegare in che senso non sei soddisfatto del risultato(il cane zoppica etc.), dire cosa avete fatto etc.

marlin
12-12-10, 06:19 PM
Grazie seawolf... sempre puntuale , attento e preciso.